Spese di regia detraibili se la controllata non ha una struttura adeguata

La Commissione tributaria regionale di Milano, con sentenza 20 gennaio 2015, n. 123, ha stabilito che qualora una società controllata non abbia personale idoneo a svolgere determinate funzioni aziendali e debba ricorrere alla capogruppo, tali costi sono da considerarsi inerenti e quindi deducibili ai sensi dell’art. 109 Tuir. La questione trae origine da un avviso di accertamento con cui l’Agenzia dell’entrate, non ritenendo soddisfatto il requisito dell’inerenza, ha negato a una società di gestione del risparmio la detraibilità delle spese di regia, ossia dei costi dei servizi infragruppo per la gestione contabile e amministrativa, marketing e consulenza legale. Impugnando tale avviso, la società ha invece dimostrato, a difesa del proprio operato, la costante partecipazione dei rappresentanti della casa madre alle riunioni del comitato consultivo, la presenza di un cost contribution agreement e, soprattutto, l’inadeguatezza del proprio personale a svolgere le funzioni oggetto di riaddebito dalla controllante. Conformandosi all’orientamento espresso dalla Suprema Corte (Cass., sez. V, 22 febbraio 2013, n. 4510) i giudici di merito hanno riconosciuto che l’inadeguatezza, della società contribuente, a svolgere le prestazioni conseguite a mezzo di outsourcing di gruppo costituisce elemento idoneo e sufficiente a configurare l’inerenza e, pertanto, la legittima deducibilità dei relativi costi.

Sara Armella

Lucia Mannarino

Marzo 2015

Related Posts

© 2016 Studio Armella - All rights reserved.