La Corte di Giustizia chiarisce il regime di non imponibilità Iva nell’ambito delle cessioni a catena | Armella & Associati

La Corte di Giustizia chiarisce il regime di non imponibilità Iva nell’ambito delle cessioni a catena

Con la sentenza 21 febbraio 2018, nella causa C-628/16, Kreuzmayr, la Corte di Giustizia europea ha fornito chiarimenti in merito al regime di non imponibilità Iva nell’ambito delle c.d. cessioni a catena e, in particolare, nel caso di operazione triangolare intraunionale, in cui è presente l’intervento di tre soggetti, a fronte di un unico trasporto da uno Stato membro a un altro.

La Corte ha chiarito che l’art. 32, primo comma, direttiva Iva (direttiva 2006/112/CE del 28 novembre 2006), deve essere interpretato nel senso che esso si applichi alla seconda delle due cessioni successive di un medesimo bene che hanno dato luogo ad un unico trasporto intracomunitario. Pertanto, solo la cessione intervenuta tra l’operatore intermedio e l’acquirente finale è qualificabile come cessione intracomunitaria ai fini Iva.

Ciò in quanto, nel caso concreto, il secondo trasferimento del potere di disporre del bene come proprietario aveva avuto luogo prima che fosse effettuato il trasporto intracomunitario. I giudici europei, pertanto, confermano il proprio precedente orientamento (Corte Giust., 26 luglio 2017, C-386/16, Toridas) che conferisce rilevanza al trasporto dei beni quale momento di individuazione dell’operazione intraunionale ai fini Iva.  

Inoltre, la pronuncia statuisce che, in tali casi, il principio di tutela del legittimo affidamento deve essere interpretato nel senso che l’acquirente finale, che ha erroneamente detratto l’Iva, non può detrarre a titolo di Iva a monte l’imposta versata al fornitore sulla sola base delle fatture trasmesse dall’operatore intermedio che ha qualificato erroneamente la sua cessione quale cessione interna.

Ancora una volta, dunque, la Corte conferma il principio di indetraibilità dell’imposta sul valore aggiunto applicata per errore.

Sara Armella

Sara Pestarino

 

Giugno 2018

 

Related Posts

© 2016 Studio Armella - All rights reserved.