AEO: standard pratici di competenza o qualifiche professionali ?

Per ottenere l’autorizzazione AEO (Authorized Economic Operator) il nuovo codice doganale dell’Unione richiede il possesso di specifiche professionalità in capo al soggetto “responsabile delle questioni doganali” che opera all’interno delle società che intendono ottenere (o mantenere) lo status di AEO.
Tali requisiti sono soddisfatti se è dimostrata la comprovata esperienza pratica (almeno triennale in materia doganale) o il possesso di qualifiche professionali.
I soggetti privi di adeguate qualifiche professionali, che intendono richiedere l’autorizzazione AEO, possono conseguire i necessari requisiti partecipando a corsi di formazione in materia doganale.
Con Determinazione 13 gennaio 2017, prot. n. 188, l’Agenzia delle dogane ha definito i criteri per la realizzazione delle attività di formazione finalizzate al conseguimento delle competenze minime richieste.
L’Agenzia delle dogane ha sottolineato l’importanza dell’attività formativa per tutti gli Operatori economici già autorizzati che intendono mantenere i requisiti necessari.
I soggetti certificati AEO prima del 1° maggio 2016, infatti, devono sottoporsi alla necessaria verifica, da parte dell’Ufficio delle dogane competente, dei nuovi criteri richiesti dal codice doganale dell’Unione.

Massimo Monosi

Marzo 2017

Related Posts

© 2016 Studio Armella - All rights reserved.